m
About Factory

Pellentesque habitant morbi tristique ore senectus et netus pellentesques Tesque habitant.

Follow Us On Social
 

NOVITA’ AUTO 2019 15 IBRIDE PER TUTTE LE TASCHE

NOVITA’ AUTO 2019 15 IBRIDE PER TUTTE LE TASCHE

RATATOUILLE Sono davvero tante le novità che vedremo e proveremo dal vivo il prossimo anno. Tra le auto nuove del 2019 avremo una miriade di SUV – nonostante un governo che non sembra andare a braccetto con gli Sport Utility – di crossover, citycar, berline, station wagon ed utilitarie. Sotto i cofani spazio alla fantasia, con motorizzazioni tradizionali a benzina e gasolio, ma largo spazio alle bifuel, alle elettriche e soprattutto alle ibride. Ed è proprio di quest’ultima categoria che parliamo in questo articolo: ecco 15 nuove auto ibride in uscita nel 2019.

PICCOLE Iniziamo dalle piccole della lista, vale a dire nuova Peugeot 208 e nuova Renault Clio. Per entrambe le rivali del Segmento B made in France il 2019 sarà l’anno del salto generazionale, con piattaforma nuova o rinnovata, nuovi motori ed infotainment, ma pur sempre con linee personalizzanti e ben chiare. La vera novità è che, per la prima volta nella loro storia, entrambe le auto francesi saranno proposte in versione ibrida. Se è certo che la nuova Clio ibrida avrà, tra le tante, una motorizzazione mild hybrid abbinata al 1.5 Diesel, non si conoscono ancora i dettagli della nuova Peugeot 208 ibrida.

MEDIE Saliamo di categoria e di dimensioni con altre proposte in arrivo tra pochi mesi nelle concessionarie italiane. Iniziamo con la nuova Seat Leon, il cui debutto è previsto per il Salone di Francoforte 2019 e che dovrebbe portare con sé il nuovo corso stilistico evoluto intrapreso dalla casa di Martorell con la nuova Tarraco. Anche in questo caso, sotto il cofano dovremmo trovare con ogni probabilità anche una motorizzazione mild hybrid. Sempre nel segmento in cui Golf regna sovrana, troviamo l’auto di una casa che ha fatto dell’ibrido la propria: la nuova Toyota Corolla è pronta a farsi apprezzare dalla folta schiera di appassionati sia a 5 porte che nella versione station wagon, che in Giappone hanno rinominato Touring Sport. Il powertrain full hybrid è quello già noto, con un cambio ad ingranaggi epicicloidali – una semplice evoluzione della trasmissione CVT – che lavora in accoppiata al motore elettrico e termico a benzina.

FAMILIARI DI PESO Non potevano assolutamente mancare in questa classifica loro, le auto oggetto del desiderio e simbolo del potere fino a qualche anno fa per le famiglie. Le station wagon di segmento D ringiovaniscono e si elettrificano nel 2019 grazie alla nuova Peugeot 508 station wagon a cui sarà applicato anche in questo caso la tecnologia ibrida che abbiamo visto da vicino in occasione del Salone di Parigi. Alla categoria si aggiunge anche il restyling dela Ford Mondeo, l’eterna egmento D dell’Ovale Blu a cui verranno affiancate una batteria ed un motore elettrico, andando a creare un sistema tradizionale full-hybrid.

RAPPRESENTANZA Spingendoci verso il settore premium troviamo due novità di peso. La prima l’abbiamo guidata poco tempo fa: si tratta della nuova BMW Serie 3, chiamata nel 2019 a presentarsi anche nelle vesti di Touring. Per entrambe le versioni sarà disponibile un sistema plug-in hybrid che, come ormai è noto, consentirà all’auto di essere ricaricata alla presa di corrente, andando a sfruttare l’elettricità per muoversi in tutta libertà e senza vincoli in città. La seconda novità, ed è di quelle che hanno già tracciato un solco ben definito, è rappresentata dalla nuova Volvo S60 in allestimento Polestar. La sedan che ha dato l’addio alla motorizzazione Diesel a partire da questa generazione avrà, tra i vari allestimenti, anche la possibilità di essere equipaggiata da un powertrain ibrido capace di superare i 400 CV di potenza. 

SUV E CROSSOVER MADE IN JAPAN Nonostante siano finite sotto la lente del Governo, nel 2019 vedremo un’ennesima invasione di SUV e Crossover sulle nostre strade. Sono tanti i modelli attesi al debutto o chiamati a semplici restyling, tutti però capaci di portare in dote tecnologia ibrida di varia natura. Cominciamo da chi può ben dirsi specialista dell’ibrido come Lexus con la nuova UX, Sport Utility di medie dimensioni che abbiamo visto da vicino al Salone di Ginevra 2018 e che potrebbe scompigliare le carte in tavola nel segmento di appartenenza con un prezzo inferiore ai 40.00 euro. A questa affianchiamo la Suzuki S-Cross ibrida, proposta con un listino a partire da 30.000 euro circa, dotata di powertrain che combina il 1.0 BoosterJet a 3 cilindri ad una batteria tale da consentire all’auto di muoversi solamente in elettrico. Non male, per chi ha sdoganato prima di altri il mild-hybrid. Sempre parlando di SUV, rimanendo in Giappone, annoveriamo anche l’arrivo della Honda CR-V HEV che abbiamo provato poco tempo fa: lo sport utility nipponico sarà proposto ad un prezzo d’attacco che dovrebbe aggirarsi attorno ai 32.900 euro.  
SUV E CROSSOVER MADE IN EUROPE Sbarchiamo nel vecchio continente e caliamo subito il carico da 90. Nel 2019 vedremo la Jeep Renegade ibrida, con i propulsori della famiglia FireFly a farla da padrone abbinati a motori elettrici e batterie. Il prezzo di partenza di questo fuoristrada dovrebbe aggirarsi attorno ai 24.000 euro, destinati a crescere a seconda dell’allestimento scelto. Valicando le Alpi ci troviamo in Francia, dovre troveremo la nuova Citroen C5 Ayrcross e la Peugeot 3008 Hybrid, entrambe destinate a sfruttare il sistema ibrido visto al Salone di Parigi e presentato durante la kermesse dal Gruppo PSA, capace di dotare questi Sport Utility della trazione integrale grazie al motore elettrico destinato a generare motricità al retrotreno. Anche Opel, da quando fa parte del Gruppo, ha possibilità di attingere a piene mani alla tecnologia Made in France, ed è per questo che sempre nel 2019 vedremo la nuova Grandland X in versione ibrida, con un prezzo di partenza per questi tre SUV destinato ad oscillare tra i 45.00 euro di Opel e Peugeot a qualche migliaio in meno per Citroen.

No Comments

Post A Comment